Archivi tag: Spread

Divide et Impera

Morto uno spread se ne fa un altro. (Pin)

Divide et Impera_2013©EDUALC

Annunci

The Tragedy must go on

Effetto elezioni in Grecia:  le borse volano. Insieme agli asini. (PIN)

 

BORSA: SFUMA EFFETTO ATENE E CHIUDE PESANTE, FTSE MIB -2, 85%

(AGI) – Milano, 18 giu. – Sfumato in un soffio l’infusione di ottimismo arrivata col voto greco e Piazza Affari chiude in forte calo. Milano e’ maglia nera d’Europa, col Ftse Mib che ha segnato un -2,85% a 13.009 punti. Gli indici avevano aperto in deciso rialzo sull’onda dell’esito delle elezioni ad Atene e delle chiusure con balzo delle borse asiatiche. Per poi virare in calo, dopo circa un’ora, e ampliare le perdite nella seconda parte di seduta, scivolando sul finale (con Wall Street che procede contrastata). Ad affossare il listino milanese la nuova tensione registrata sui titoli di Stato italiani e spagnoli, con lo spread tra i Btp decennali e i Bund tedeschi, che, in giornata, ha toccato un massimo di 478 punti. Sul mercato ha influito anche l’odierno stacco dei dividendi di alcune societa’. (AGI)

Grecia, vincono i conservatori pro-euro. A Samaras l’incarico di formare il governo

18 giugno, ore 15:46

Atene – (Adnkronos/Ign) – Il leader di Nea Dimokratia, primo partito con il 29,66%: “Cercherò di formare un governo di unità nazionale a lungo termine”. Dopo la vittoria aveva subito rassicurato l’Europa: “Rimarremo ancorati all’euro”. La Merkel lo chiama: “Buona notizia per l’euro, l’eurozona e l’Europa”. Schulz: “Confermate impegni e la Ue farà di più per la crisi”.  Terzi: “Messaggio di responsabilità e fiducia”.  Il premier spagnolo Rajoy: “Ottima notizia per l’Unione europea”. Dalla Casa Bianca l’auspicio: “Formazione in tempi rapidi di un nuovo governo”. La giornalista Markaki all’Adnkronos: “Non ci sia solo austerità”. (Adnkronos/Ign)

Contagi

 

Spagna fa paura, Italia a rischio contagio  

(da Repubblica.it-Economia & Finanza, 12 giugno 2012)

Chiusura in flessione per la piazza finanziaria di Tokyo dove l’indice Nikkei 225 lascia sul terreno l’1,02% a 8,536,72 punti. Debole l’euro che scambia sotto l’1,25 nei confronti del dollaro. I Btp restano oltre la soglia del 6%. Fitch: “A rischio il rating tutta l’Eurozona, improbabile che Italia abbia bisogno di un salvataggio”

MILANO – L’Europa torna a fare paura. Il piano di 100 miliardi varato per sostenere le banche spagnole potrebbe non essere sufficiente per fermare la crisi del debito. Il direttore generale del Fondo monetario Internazionale, Christine Lagarde, dice che ci sono meno di tre mesi 2 per salvare l’euro. E i mercati tremano. Ieri è finita sotto attacco l’Italia. (continua)