Archivi giornalieri: 23/03/2012

Fakhra

In ricordo di Fakhra Younas, icona dell’emancipazione femminile nel mondo islamico.

In memoria di Fakhra Younas

Fakhra Younas si è sucidata: il suo volto sfregiato dall’acido un simbolo contro la violenza

Fakhra Younas è morta due volte: una nel 2001, quando in Pakistan il marito le sfregiò per gelosia il volto con l’acido, e una pochi giorni fa a Roma, buttandosi dalla finestra. Era una bellissima ballerina di vent’anni quando decise di separarsi dal marito per le troppe violenze e trasferirsi in un’altra casa col figlio Neuman: la sua iniziativa venne punita con la violenza estrema dello sfregio, che le eliminò un orecchio, il naso, le chiuse un occhio e le incassò il volto nel collo. Quando arrivò a Roma, 11 anni fa, si sottopose a 39 interventi di chirurgia plastica per tentare di riacquistare delle sembianze umane, e cercò un riscatto dall’accaduto nella scrittura di un libro, Il volto cancellato (uscito nel 2005), e prestandosi a raccontare la sua storia a televisioni e giornali. Ma la sua serenità era ormai compromessa per sempre, e il suo umore oscillava tra la disperazione e la tranquillità, tanto che negli ultimi anni aveva già tentato il suicidio tre volte. (da Liquida )